Yolo conferma vertici e rinnova cda

Yolo LogoL’assemblea degli azionisti di Yolo Group ha nominato il nuovo consiglio di amministrazione e i vertici manageriali della società.

Il nuovo cda è composto di sei amministratori. Oltre ai soci fondatori, Gianluca de Cobelli e Simone Ranucci Brandimarte, siederanno in consiglio due nuovi componenti, Roberto Lancellotti, espressione di Generali Italia, azionista di Yolo dallo scorso agosto e Giuseppina Marchetti, e due componenti del precedente consiglio, Alessia Truini, in rappresentanza di Intesa Sanpaolo Vita e di Neva Sgr, e Antonio Concolino, in rappresentanza di Primo Ventures Sgr.

Alla guida della società sono stati confermati i due soci fondatori, Gianluca de Cobelli e Simone Ranucci Brandimarte, rispettivamente nei ruoli di amministratore delegato e presidente.

Il collegio sindacale è composto da Antonia Di Bella (presidente), Lorenzo Centonze e Giuseppe Alessio Vernì.

L’assemblea degli azionisti ha approvato il rendiconto della gestione. I risultati, in linea con gli obiettivi di piano, sono tornati ai livelli pre-covid con ricavi di gruppo a 2,4 milioni di euro e oltre un milione di polizze gestite. Il 2021 è stato caratterizzato da interventi in quattro aree: evoluzione dell’infrastruttura tecnologica, sviluppo delle partnership distributive con banche, compagnie assicurative e retailer, incremento del portafoglio d’offerta e sviluppo dell’operatività internazionale.

Compito del management e del nuovo consiglio di amministrazione nel prossimo triennio sarà la prosecuzione del percorso che, in poco più di quattro anni di operatività, ha portato Yolo ad affermarsi nel mercato italiano dell’insurtech.

Tra i progetti allo studio, funzionali alla prosecuzione della crescita, la quotazione delle azioni su Euronext Growth Milan che permetterebbe gli investimenti per potenziare la piattaforma tecnologica, rafforzare la struttura organizzativa ed estendere la presenza internazionale.

La maggiore attenzione di famiglie e imprese alla protezione dai rischi e l’orientamento degli operatori del mercato assicurativo ad innovare la propria offerta hanno creato le condizioni per un’accelerazione nella crescita dell’insurtech italiano – ha dichiarato de Cobelli -. Il nostro modello di business, che integra offerta di soluzioni tecnologiche per gli operatori e distribuzione integrata tramite partnership, consente di sfruttare le potenzialità di questa fase. La raccolta di nuove risorse finanziarie potrà conferire ulteriore impulso alla nostra crescita”.