Prestiter diventa società per azioni

Prestiter è diventata Prestiter Spa. Lo ha annunciato la società, precisando che il passo rappresenta “il coronamento di un percorso fatto di grande crescita e grandi successi, che hanno portato Prestiter tra le poche realtà agenziali in ambito cessione del quinto a diventare società per azioni, a dimostrazione del grande impegno e della volontà della dirigenza di diventare un punto di riferimento nel settore”.

Il passaggio a spa

Il passaggio alla forma di società per azioni rappresenta “una pietra miliare nel processo di espansione”. Forte dell’importante crescita avvenuta nell’ultimo triennio, con un incremento dei volumi del 100% dal 2019 al 2021, la società si pone obiettivi ancora più ambiziosi per il quadriennio 2022-2025.

Da oltre 20 anni Prestiterpunta alla crescita sostenibile e alla solidità, mettendo in campo processi virtuosi nei confronti sia dei propri clienti che dei dipendenti”. A testimoniarlo sono, da un lato, le oltre 2.600 recensioni a cinque stelle lasciate dai clienti su Google e, dall’altro, il recente premio Best Workplaces™ Italia 2022. Nonché l’istituto finanziario mandante, Prestitalia (gruppo Intesa Sanpaolo), “che vede in Prestiter un partner di rilievo su cui contare per la crescita futura”.

La storia di Prestiter

La storia di Prestiter ha inizio nel 1998 ad opera di Donato Di Vincenzo, che nello stesso anno assieme a un gruppo di imprenditori visionari partecipò attivamente anche alla fondazione della stessa Prestitalia, intermediario finanziario che ha riscontrato il successo ben noto nel settore, venendo acquisita prima da UbiBanca nel 2010 e poi dal gruppo Intesa Sanpaolo nel 2020. In tal senso la trasformazione in società per azioni segna anche il rafforzamento della partnership con Prestitalia, da cui Prestiter è stata insignita dell’esclusivo titolo di “Top Partner Prestitalia”.