Prestitalia, approvato bilancio 2021 e rinnovato cda

Prestitalia LogoL’assemblea dei soci di Prestitalia ha approvato il bilancio 2021 della società interamente controllata dal Gruppo Intesa Sanpaolo, che si è chiuso con ottimi risultati, presentando un utile netto di 19,5 milioni di euro, in forte crescita rispetto ai 7,7 milioni del 2020, e flussi finanziati pari a 635 milioni di euro.

In un contesto caratterizzato dalle incertezze legate al protrarsi della pandemia da Covid-19, spiega una nota, la società ha saputo rafforzare la sua leadership nel comparto della cessione del quinto con una quota di mercato di oltre il 10% in termini di flussi di erogazioni e 2,14 miliardi di euro di crediti in essere.

Nell’ambito del progetto di fusione per incorporazione di Ubi Banca in Intesa Sanpaolo, dal 12 aprile 2021 Prestitalia ha assunto il ruolo di “fabbrica prodotto” del Gruppo Intesa Sanpaolo per la cessione del quinto dello stipendio/pensione e per l’anticipo del trattamento di fine servizio (Tfs). La Società opera sul territorio nazionale attraverso diversi canali distributivi: le filiali bancarie del Gruppo Intesa Sanpaolo; la rete di agenti in attività finanziaria a prevalente supporto delle filiali per il collocamento su clientela captive dei prodotti di cessione del quinto dello stipendio e anticipo TFS; la rete di agenti in attività finanziaria presente sull’intero territorio nazionale con circa 100 punti operativi per lo sviluppo di clientela open market; il canale digitale che consente il collocamento dei prodotti senza incontro fisico grazie al riconoscimento tramite video identificazione e firma digitale della documentazione contrattuale.

In occasione dell’approvazione del bilancio 2021 l’assemblea ha nominato anche il nuovo cda e il nuovo collegio sindacale. Il consiglio di amministrazione ad oggi è composto dal presidente Mario Boselli, dal vice presidente Andrea Chioatto, consigliere Maria Ciuffa, consigliere Claudia Vassena, consigliere Luca Facchini Provera, consigliere Piero Luongo, consigliere Pietro Previtali.

Il collegio sindacale è invece costituito dal presidente Luciano Matteo Quattrocchio, dal sSindaco Effettivo Alessandro Cotto, dal sindaco effettivo Donatella Vigna, sindaco supplente Giulia Lechi, sindaco supplente Guido Ballerio.

Gli obiettivi di Prestitalia per il 2022 prevedono un’ulteriore crescita delle erogazioni con l’obiettivo di incrementare la propria quota di mercato ed essere sempre più un riferimento nel comparto della cessione del quinto e un processo di vendita completamente digitalizzato con nuove modalità di identificazione a distanza del cliente. Inoltre altri obiettivi sono il consolidamento e l’ampliamento della Rete degli agenti terzi per sviluppare la clientela open market e la convergenza della rete Intesa Sanpaolo di agenti a domicilio Agents4You in Prestitalia al fine di creare un’unica rete di agenti leggeri, che garantirà un supporto ancor più capillare e puntuale alle filiali del Gruppo.