Mutui, un fondo per le famiglie che hanno avuto un bebè nel 2009

Tassi agevolati per chi ha avuto un bambino e fatica a pagare le rate del mutuo. È quanto prevede l’accordo firmato il 5 novembre alla Presidenza del Consiglio dei Ministri dal sottosegretario con delega alle politiche per la famiglia, Carlo Giovanardi, e dal presidente dell’AbiCorrado Faissola.

Il protocollo d’intesa avvia la fase operativa per la concessione di prestiti a tassi particolarmente agevolati alle famiglie con figli nati o adottati nell’anno in corso. “Le operazioni di finanziamento effettuate dalle banche saranno garantite dal fondo per le politiche della famiglia fino ad un massimo del 75% dell’eventuale insolvenza, tramite un apposito stanziamento di 25 milioni di euro – si legge nel comunicato congiunto -. Il prestito, che potrà essere concesso per un ammontare non superiore ai 5 mila euro, da restituire in 5 anni, è finalizzato ad agevolare le famiglie in un momento in cui devono far fronte alle più comuni spese legate alla nascita e all’assistenza dei nuovi figli”.

Usi è inoltre voluto rivolgere un’attenzione particolare ai bambini affetti da malattie rare: per le loro famiglie il prestito sarà assistito anche da un contributo in conto interessi, grazie ad un ulteriore finanziamento di 10 milioni di euro.